Il succo di melagrana aumenta i livelli di ossido di azoto?

I melograni sono stati un frutto popolare per millenni e sono stati pensati nelle antiche civiltà come simboli di prosperità e speranza. Infatti, a scoprire che i melograni possono essere più vantaggiosi di quanto i greci e gli egiziani avrebbero mai potuto conoscerne. La ricerca moderna sta crescendo che il succo di melograno contiene composti che potrebbero aiutare a stimolare i livelli di ossido nitrico nel corpo e combattere la malattia di cuore. Anche se è troppo presto per trasformarsi in melograni invece dei trattamenti cardiovascolari tradizionali, il succo di melograno può essere un modo gustoso per sostenere un cuore sano e vasi sanguigni.

L’ossido nitrico è un gas incolore con molecole contenenti un atomo di azoto e un atomo di ossigeno coinvolto in molti importanti processi fisiologici umani. A causa del potenziale di ossido di azoto per aiutare le malattie cardiache, costruire muscoli e dilatare i vasi sanguigni che causano erezioni, la rivista “Science” ha denominato molecola dell’ossido nitrico dell’anno nel 1992. Il premio Nobel per la medicina 1998 è stato assegnato alle tre persone che hanno scoperto Come l’ossido nitrico e la nitroglicerina funzionano nel corpo per trattare la malattia di cuore.

L’ossido nitrico contribuisce ad aumentare e proteggere la fodera dell’arteria per impedire che le arterie diventino intasate. Lo strato interno delle cellule, chiamato endotelio, rilascia l’ossido nitrico, che a sua volta invia un segnale alle cellule del muscolo liscio delle pareti delle arterie che li spinge a dilatare. Le arterie più ampie aiutano ad aumentare il flusso sanguigno e riducono la pressione sanguigna e possono prevenire i coaguli di sangue. Gli antiossidanti come le vitamine A e C, che contiene il melograno, aiutano a prevenire la rottura dell’ossido nitrico nel tuo corpo e il succo di melograno è particolarmente utile per aumentare l’ossido nitrico.

Due studi pubblicati nella rivista scientifica “Nitrico Ossido” hanno cercato di determinare l’efficacia del succo di melagrana nel promuovere la produzione di ossido nitrico. Il primo, a partire dal settembre 2006, ha scoperto che il succo di melograno era più potente del succo d’uva Concord, del succo di mirtillo, del vino rosso o dell’acido ascorbico nella protezione dell’ossido nitrico contro la distruzione ossidativa e l’azione biologica aumentata dell’ossido nitrico. Il secondo studio, pubblicato due mesi dopo, ha dimostrato che il succo di melograni ha migliorato gli effetti della sintesi dell’ossido nitrico nelle cellule endoteliali che coronarono le arterie coronarie. Uno studio italiano pubblicato nel 2005 nel “Atto dell’Accademia Nazionale delle Scienze” ha inoltre esaminato il ruolo del succo di melograno nella sintesi di ossido di azoto nelle sezioni d’arteria con i depositi di placca. Il succo di melograno ha aumentato i livelli di ossido nitrico in tutti i vasi sanguigni, in particolare nei vasi sanguigni con l’accumulo di piastre.

A partire da maggio 2011, non sono stati condotti studi clinici sugli effetti del succo di melograni per aumentare i livelli di ossido di azoto negli esseri umani. Sebbene il succo di melograno sia probabilmente sicuro per la maggior parte delle persone, gli effetti collaterali a lungo termine o qualsiasi interazione farmacologica sono sconosciute. Un caso di allergia al melograno è stato riportato nel 1992 nel “Journal of Investigative Allergology & Clinical Immunology” in un bambino con asma.

Identificazione

Significato

Expert Insight

considerazioni