Il succo di melograno interferisce con i farmaci da prescrizione?

Il succo di melograno contiene sostanze che possono interferire con farmaci da prescrizione quando combinati con alcuni farmaci che trattano l’alta pressione sanguigna, il colesterolo alto, le anomalie del ritmo cardiaco e la depressione. Il succo di frutta interferisce anche con anticonvulsivi e anticoagulanti, farmaci che trattano e prevengono le convulsioni ei coaguli di sangue, rispettivamente. Il succo di melograno è altamente concentrato con antiossidanti che hanno proprietà che promuovono la salute. Consultare il medico o il farmacista circa il bere succo di melograno con i farmaci che si assumono.

Quasi 400.000 decessi ogni anno sono imputabili all’alta pressione sanguigna, secondo la ricerca di scienziati della Harvard School of Public Health e pubblicata nel 2009 nella “Biblioteca Pubblica della Scienza Medicina”. Riducendo l’assunzione di sodio da alimenti può aiutare a abbassare la pressione sanguigna Il succo di melograno potabile può anche abbassare la pressione sanguigna, ma può essere pericoloso se si combinano con farmaci a pressione sanguigna.Questo può abbassare ulteriormente la pressione sanguigna e causare vertigini, visione offuscata, stanchezza e svenimento.I farmaci per la pressione sanguigna includono beta-bloccanti, Bloccanti del canale di calcio, diuretici tiazidici, inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina, bloccanti del recettore dell’angiotensina II, bloccanti alfa e inibitori del rennino.

Il colesterolo dietetico e il grasso saturo causano placca per svilupparsi nelle arterie e aumentare il rischio per la malattia coronarica. Antiossidanti potenti chiamati polifenoli nel succo di melograno possono ridurre lo sviluppo della placca inibendo l’ossidazione del colesterolo LDL, il colesterolo cattivo e la progressione della malattia coronarica. Prendendo il farmaco di abbassamento del colesterolo, in particolare statine, può ridurre i livelli di colesterolo nel sangue. Se prendiamo insieme, il succo di melograno può interferire con le statine, soprattutto perché il succo di frutta contiene sostanze che possono inibire gli enzimi epatici che potrebbero causare accumulo di statine nei vostri organismi e aumentare i rischi di gravi effetti collaterali, compresa la tossicità. La ricerca di scienziati presso la Divisione di Cardiologia presso l’Ospedale Hartford di Connecticut e pubblicata nell’American Journal of Cardiology nel 2006 ha scoperto che il succo di melograno combinato con rosuvastatina, un farmaco che tratta colesterolo alto, può aumentare il rischio di rabdomiolisi, una condizione che Rompe la rottura muscolare e può causare insufficienza renale.

Il succo di melograno può interferire con anticonvulsivi, farmaci, come la carbamazepina, che trattare e prevenire le crisi epilettiche. La ricerca effettuata dagli scienziati presso l’Ospedale Medico Ospedaliero di Miyazaki in Giappone e pubblicata nel 2005 nel “Metabolismo e Disposizione del Droga: Il Destino Biologico delle Chimiche” ha scoperto che il succo di melograno combinato con carbamazepina compromette la funzione delle sostanze genetiche nel fegato. La ricerca ha rilevato che la potenza di inibizione del succo di melograno è simile al succo di pompelmo.

Anticoagulanti, come il warfarin, sono farmaci che trattare e prevenire i coaguli di sangue. Il succo di melograno inibisce gli enzimi P450 coinvolti nel metabolismo del warfarin, secondo la ricerca di scienziati presso l’Imperial Healthcare NHS Trust di Londra, in Inghilterra e pubblicata nel 2010 in “Emergency Medical Journal”. La ricerca di scienziati presso l’Università di Farmacia Midwestern University of Chicago pubblicata in “Farmacoterapia “Nel 2009 ha riportato un caso di un paziente che aveva risposta sub-terapeutica al warfarin mentre consumava succo di melograno.

Medicazione per la pressione sanguigna

Le statine

anticonvulsivanti

anticoagulanti