Succo di mirtilli e infiammazione

Recenti studi legano l’infiammazione ad una serie di minacce di salute seria e cronica, tra cui la resistenza all’insulina, il diabete di tipo 2, l’artrite, il cancro e le malattie cardiovascolari. Il succo di mirtilli contiene diversi nutrienti che mostrano promessa nel trattamento dell’infiammazione, inclusa vitamina C, vitamina E e magnesio. Parlare con il medico o il fornitore di assistenza sanitaria circa i benefici del succo di mirtillo per l’infiammazione.

Le citochine

Le citochine sono proteine ​​infiammatorie che il corpo rilascia in risposta all’infiammazione cronica di basso livello e corpo, spesso associata all’obesità, nel tempo, l’infiammazione cronica danneggia gli organi vitali. Le citochine coinvolte nell’infiammazione includono il fattore di necrosi tumorale-alfa, l’interleuchina-1 e l’interleuchina-6 e la proteina C-reattiva. La proteina C reattiva è il marker infiammatorio che indica il rischio più elevato di problemi cardiovascolari, secondo un rapporto pubblicato nella “revisione annuale della nutrizione” nel luglio 2005.

Vitamina C

Il succo di mirtilli è un’ottima fonte di vitamina C; una tazza di succo di mirtillo non zuccherato contiene 24 mg di vitamina C, oltre il 30 per cento del supplemento giornaliero consigliato per gli adulti. La vitamina C dimostra la capacità di abbassare i livelli di proteine ​​infiammatorie, in particolare la proteina C-reattiva. I ricercatori dell’Università della California, Berkeley, hanno studiato gli effetti della supplementazione di vitamina C su un gruppo di non fumatori con elevati livelli proteici C-reattivi. Dopo due mesi, la vitamina C ha abbassato con successo le letture delle proteine ​​C-reattive nei soggetti del 25,3 per cento. I risultati di questo studio sono stati pubblicati nel numero di gennaio del 2009 della rivista “Free Radical Biology and Medicine”.

Vitamina E

Il succo di mirtilli contiene la forma di vitamina E conosciuta come alfa-tocoferolo, che la ricerca dimostra può ridurre l’infiammazione. Uno studio condotto da ricercatori presso l’Università di California Davis Medical Center e pubblicato nella “revisione annuale della nutrizione” nel luglio 2005 ha scoperto che la vitamina E ha significativamente abbassato i livelli di citochine pro-infiammatorie nei pazienti con malattie cardiovascolari, nonché a quelli a rischio Di sviluppare malattie cardiovascolari.

Magnesio

Il succo di mirtillo contiene anche una buona quantità di magnesio minerale; 1 tazza fornisce il 5 per cento del supplemento giornaliero consigliato di magnesio per adulti. Negli ultimi anni, la carenza di magnesio è emersa come un fattore di rischio per l’infiammazione. Uno studio condotto da ricercatori presso la Medical University of South Carolina e pubblicato nel “Journal of the American College of Nutrition” nel giugno 2005 ha esaminato un gruppo di adulti che non stavano assumendo integratori di magnesio. I ricercatori hanno scoperto che i soggetti che consumavano meno magnesio avevano i più alti livelli di proteina C-reattiva.